Preparazione della Carrozzeria

La verniciatura dell’auto  richiede prima di tutto  una  levigatura leggera  con carta abrasiva tipo 800.

Infatti, se il supporto è in buono stato, sarebbe inutile decapare la carrozzeria o applicare un fondo.

Solamente  i pezzi in plastica o metallo grezzo necessitano di un fondo aggrappante.

Successivamente bisogna togliere la polvere dalla carrozzeria ed eliminare le eventuali macchie di grasso, di silicone , impronte ecc.

Inoltre si devono proteggere e coprire tutte le parti che non devono essere riverniciate: vetri, guarnizioni in gomma, ruote..

L’auto ora è pronta per essere verniciata!

STUCCATURA AUTOMOBILI      

Le ammaccature sono tra i guasti alla carrozzeria più frequenti: è facile calcolare male le distanze in fase di parcheggio e… boom, il danno è fatto! Anche se il danno è esteto a tutta la portiera, è possibile stuccare la carrozzeria utilizzando apposite paste. Se si tratta di semplici graffi, non occorre neanche stuccare ma acquistare una pasta capace di eliminare ogni scalfitura della carrozzeria, se invece si tratta di ammaccature vere e proprie, bisognerà provvedere al raddrizzamento della parte lesa e alla stuccatura.

Il raddrizzamento della parte ammaccata è detto “ribattitura” è viene effettuato con un’apposita leva.

Come eliminare i graffi dalla carrozzeria

Spesso la nostra auto non presenta vere e proprie ammaccature, bensì graffi e rigature. Forse non avete notato un muretto piuttosto basso e questo ha “strisciato” la vostra auto portandosi via un po’ di vernice. Se il graffio è profondo bisognerà stuccare ma se si tratta di un danno superficiale, potete utilizzare una pasta che vi risparmierà di dover procedere a una nuova verniciatura. Questa pasta è indicata anche a levigare gli strati di vernice che si sono deteriorati a causa di agenti atmosferici.

Sul mercato esistono “Paste abrasive togli graffi” adatte a ogni tipo di vernice e carrozzeria. Sono ottime anche per eliminare i segni della corrosione causati da escrementi di uccelli o resine saline. Vediamo come procedere:

Prima di procedere è necessario lavare l’auto prestando particolare attenzione alla zona lesa

Applicata una pasta abrasiva togli graffi (un esempio è la pasta abrasiva tedesca Sonax, reperibile nei grandi centri commerciali, nelle aree di servizio e negli auto-lavaggi più forniti).

La pasta abrasiva va applicata direttamente sull’auto, sopra o vicino ai graffi o alle scalfiture. Per stendere la pasta utilizzate un panno di quelli impiegati per lucidare l’auto.

La pasta deve essere spalmata esercitando una pressione molto lieve o moderata! Non pigiate troppo perché potreste peggiorare la situazione!

Quando avrete terminato di stendere la pasta anti graffi potete procedere con l’operazione di lucidatura. Anche in questo caso in commercio si trovano facilmente dei “rigeneratori di vernici” o degli appositi “Polish” e fissanti.

Se l’ammaccatura è molto estesa, dovrete procedere alla ribattitura e applicare lo stucco e infine riverniciare con una vernice per metalli della medesima colorazione della carrozzeria. 

La verniciatura

Tutte le vernici auto  sono in genere compatibili, sia all’acqua che a solvente, poliuretaniche o acriliche.

Generalmente sono mono componenti – cioè senza indurente  - eccetto il trasparente, che è sempre accompagnato da un catalizzatore.

Si procede quindi con la verniciatura a spruzzo, seguendo il giusto procedimento e rispettando meticolosamente le proporzioni, le indicazioni per la miscelatura, la temperatura adeguata e i tempi di essicazione.

Le vernici auto mono componenti si applicano a veli sottili.

Grazie alla modalità « bagnato su bagnato », si eviteranno i ‘problemi di adesione’,  applicando di seguito la vernice e il trasparente, soprattutto  con le vernici a solvente, dato che asciugano più rapidamente.

Il trasparente

Ultimo step, importante per proteggere nonché per ravvivare l’aspetto della carrozzeria, l’applicazione del trasparente è la fase più delicata:

Un trasparente ben riuscito deve mostrare un aspetto laccato, liscio e brillante.

Dopo aver preparato la miscela di trasparente ed indurente, lo si deve impiegare entro mezz’ora.

In genere il trasparente auto  si impiega in due mani abbondanti applicate di seguito.

La regola è semplice: le  mani troppo asciutte,  danno un trasparente poco brillante, mentre veli troppo spessi possono provocare colature.

AUTOCARROZZERIA MARGAGLIOTTA | 7, Via Lombardia - 92022 Cammarata (AG) - Italia | P.I. 02605100847 | Cell. +39 380 3446068 | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy